Candidato cittadino al senato e attacchìno

Dopo aver segnalato ieri giovedì 14 febbraio alla Polizia Municipale di Como la massa consistente di manifesti abusivamente affissi entro e fuori gli spazi consentiti di legge nel rione di Albate e Trecallo, dopo aver reiterato la richiesta di intervento nel pomeriggio sollecitandolo e presentandomi con la mia qualifica di candidato al Senato della Repubblica per il M5S in Lombardia… Dopo aver atteso l’arrivo sul posto di una rappresentanza comunale deputata a verificare l’illecito.
Dopo tutto questo oggi ho deciso di recarmi affiggere manifesti del M5S in convalle. Nella postazione presso Palazzo Cernezzi, via Indipendenza angolo largo Bertinelli, ho avuto la spiacevole sorpresa di notare ben sette spazi (oltre a quello a loro assegnato) occupati abusivamente dal manifesto della Lega Nord.
Tra gli spazi occupati c’è anche quello (numero 24) riservato per legge al M5S.
Evitando di sovrapporre il mio manifesto a quello abusivo, data la vicinanza del municipio mi ci sono recato direttamente cercando di ricevere supporto nella verifica dell’infrazione da parte di un ufficiale, in previsione della comminazione della sanzione prevista in questi casi per i trasgressori. Dopo un alunga attesa sono stato avviato all’ufficio di Polizia Tributaria che mi ha assicurato della presenza di un pattuglia che in quel momento stava verificando il rispetto delle regolarità delle occupazioni degli spazi e che avrebbe apposto il marchio di legge “affissione abusiva” su tutte le violazioni. Mi è stato detto che la pattuglia avrebbe concluso il lavoro alle ore 12 dopo di che avrei potuto continuare il mio lavoro.
Attese le ore 12.30 mi sono recato dunque in Viale Varese dove ho potuto verificare che:
le affissioni abusive eran se possibile più frequenti e pervasive e che nessun avviso di “affissione abusiva” è stato apposto da chicchessia!
A questo punto, dopo breve consulatazione con altri partecipanti al mio movimento politico si è deciso di non procedere alle nostre affissioni su spazi già occupati e di segnalare con forza la apparente totale mancanza di controlli e azioni efficaci da parte delle autorità competenti.
Di tutta questa situazione vogliamo dare ampio risalto sulla stampa, anche perché i peggiori “spammatori” sono partiti che ostentano grandi proclami di legalità!
Inviteremo inoltre il Comune di Como ad intervenire tempestivamente nella riscossione delle sanzioni precedentemente comminate e MAI pagate da alcunché.
Davanti alla sicura impunità dei reati il numero degli onesti si riduce a pochi individui dotati di grande rigure etico, e questo concetto va ben spiegato al Comune di Como.

Fulvio Valsecchi

candidato cittadino al Senato della Repubblica Italiana

About Luca Ceruti (431 Articles)
Ex Consigliere Comunale Comune di Como

4 Comments on Candidato cittadino al senato e attacchìno

  1. Matteo di Noto // 23 marzo 2013 a 19:24 //

    Purtroppo, a Como sono molti i segni d’inciviltà, un’esempio e il dilagare dell’emarginazione sociale, mentre le istituzioni ( Chiesa compresa che incassa soldi da destra e da manca) fanno finta di non vedere
    ciao.

  2. Quindi oltre a non fare un cazzo in Comune a Como siete anche dei miseri infami!!! Meglio piangere che rimboccarsi le maniche e fare anche i lavori più umili quali “l’attacchino”
    Bravi bravi quando sarete al governo cosa farete???

  3. Claudio // 18 febbraio 2013 a 20:03 //

    Vorreti far notare che nella mia zona non è presente ne un volantino ne un manifesto del m5s (zona Pare drezzo cavallasca gironico ronago uggiate faloppio , per intenderci) invierete qualcosa qui?

  4. ottavio mancuso // 16 febbraio 2013 a 00:18 //

    Egregio sig.Valsecchi,
    purtroppo gia’ da mesi prevedevo la solita giostra dell’incivilta’ del periodo
    elettorale ed ero certo che l’arroganza dei soliti beceri si sarebbe manifestata
    ancora di piu’ nei confronti del M5S;francamente pero’ mi aspettavo un minimo di serieta’ da parte delle istituzioni su questo argomento ma evidentemente se Como e’ diventata una citta’ sporca e decadente non ci di deve stupire piu’ di tanto.Mi raccomando non mollate sulla questione,da parte mia a partire da domattina rendero’ partecipe piu’ cittadini possibili anche su
    questo sopruso.
    Saluti e forza movimento cinque stelle

I commenti sono bloccati.