Economia

  • Uso di programmi open-source per il Comune e Società partecipate.
  • Limitazione dei compensi massimi degli Amministratori pubblici.
  • Censimento e pubblicazione delle proprietà comunali e delle abitazione vuote con obbligo di affitto calmierato per quelle pubbliche.
  • Costruzione di case dell’acqua pubbliche.
  • Riduzione e riorganizzazione delle Società partecipate.
  • Studio per la pianificazione e riduzione del debito comunale.
  • Partecipazione del Comune al patto dei Sindaci per diminuzione dei costi di gestione (Gas Elettricità ecc).
  • Sviluppo dell’economia locale e promozione dei prodotti a Km zero.
  • Obbligo di uso pubblico o per associazioni dei beni sequestrati alla criminalità organizzata.
  • Taglio ai costi della politica locale, destinando i risparmi a fini sociali.
  • Rifiuto di ogni forma di speculazione finanziaria da parte dell’Amministrazione Comunale e degli Enti Pubblici.
  • Limitazione delle consulenze esterne.
  • Studio dell’economia e delle vocazioni del territorio di Como per promuoverne lo sviluppo.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*



*