Il “pacco” delle piazze

Eccoci giunti quasi alla fine del mandato della Giunta Lucini, non possiamo esimerci dall’esprimere il nostro parere su uno dei temi che ad oggi ha toccato maggiormente i cittadini, la fruibilità dei nuovi spazi, le nuove 4 piazze.
Alla vigilia della inaugurazione nella nuova piazza Fisac occorre stendere un bilancio sui 4 nuovi “fiori all’occhiello della Città”.
Sono un “pacco”! E come ogni buon “pacco” dentro si nasconde…:
1- Piazza Volta
RACCOLTA DELLE ACQUE PIOVANE
come pre-annunciato, abbiamo presentato una interrogazione su altro fenomeno alquanto “anomalo” con esito pressoché esilarante.
Ad ogni pioggia la diga nell’incrocio tra via Volta, via Garibaldi e via Grassi genera un laghetto rendendo difficile l’attraversamento dei pedoni, se non con un canotto. PACCO!
PAVIMENTAZIONE
la pessima scelta progettuale di posare nella sabbia sampietrini, invece di cementarli come per la parte “buona” di Piazza Volta, ad ogni pioggia in via Garibaldi ed in via Grassi i commercianti sono alle prese con le proprie vetrine per rimuovere il fango.
Sempre la “felice” idea dell’utilizzo della sabbia, ad ogni pioggia, specialmente sulla via Garibaldi si ottiene un fenomeno fisico alquanto “anomalo” per i progettisti, lo sbancamento della sabbia ove è posata la pavimentazione.
Risultato? A pochi mesi della consegna siamo già al terzo rattoppo di sabbia nell’intera pavimentazione tra via Garibaldi, via Grassi e Piazza Volta.
Una sorta di spiaggia tutta Comasca, manca solo l’ombrellone è la si può chiamare Piazza Volta Beach… PACCO!
PANCHINE
nel tentativo di migliorarla, per giustificare la modifica di Piazza Volta si è riusciti ad aggiungere sedute che a distanza neanche di 6 mesi sono già da tinteggiare e per il bene delle casse comunali da sostituire, prevedono una tinteggiatura ogni 12 mesi ( praticamente un abbonamento ai lavori) PACCO!
2- Piazza Roma
la piazza con la migliore lungimiranza della storia comasca, da parcheggio ad “autostrada” per bus.
Una piazza allestita con le famose panchine dotate di schienale, le stesse richieste per Piazza Volta. Panchine che serviranno ad ammirare il crocevia continuo di Bus in totale relax. Anche qui inutile il discorso sulla sabbia e l’acqua, fenomeno ancora tutto da scoprire…. PACCO!
Il continuo incrociarsi di pulman non consente una buona visuale e i turisti scesi dal pulman, rischiano la vita ad ogni attraversamento, visuale che manca ai cittadini in totale relax sulle nuove panchine “fiammanti”. PACCO!
3- Piazza Grimoldi
Aveva fatto scalpore per il fenomeno “anomalo” del ritrovamento di reperti storici, ha costretto alla modifica del progetto.
Il bel progetto, non ha previsto adeguate soluzioni per la raccolta di acque piovane che si dirigono verso il nuovo info-point voluto proprio dalla presente Amministrazione.
Maledetta lobbie delle acque piovane che rispetta il fenomeno della gravità… PACCO!
4- Piazza exFISAC
Piazza sorta dalle ceneri “create” dalla politica cittadina, dal non rispetto di accordi di programma che hanno prolungato una lenta agonia fino a una calata di braghe.
Qui si registra uno fenomeno “anomalo”, la mutazione genetica di un ponte che diventa barriera architettonica.
Che sia una estensione del monumento ai caduti dei giardini lago? L\e pendenze dei gradini hanno una strana somiglianza, non trovate?

Dopo questo bilancino urbanistico vogliamo concludere con la mailing list dall’assessore Spallino:
“…Il futuro delle città passa dalla rigenerazione degli spazi urbani, come il futuro del lavoro passa dalle città: la bellezza resa nelle forme dello spazio pubblico assolve al compito di creare appartenenza alla comunità e fiducia nel futuro.
L’apertura di una piazza complessa per la sua parte in termini di molteplicità di funzioni, in un quartiere tanto giovane demograficamente quanto privo di spazi pubblici di partecipazione, è un atto di fiducia verso le nuove generazioni, a mio personale avviso spesso poco o nulla considerate da chi è chiamato a programmare il futuro delle città.”
Tale lungimiranza la chiederemo ai ragazzi che dirigendosi verso il “Giovio” attraverseranno la strada usando il nuovo ponte/monumento, NESSUNO!

PACCO servito dalla giunta Lucini che si sgretola prima ancora che finisca il suo mandato.

About Luca Ceruti (431 Articles)
Ex Consigliere Comunale Comune di Como

I commenti sono bloccati.