Più forte ragazzi!

Coraggio ragazzi, così non va, così proprio non va!

Purtroppo non creiamo gossip e annoiamo la stampa!

Tristi e grigetti come i nostri parlamentari a cinque stelle, da maschietti non pippiamo coca, non andiamo coi trans e non ci fidanziamo con le veline… per non parlare di voi donne 5 stelle che nemmeno flirtate col famoso calciatore o esibite il seno nudo in spiaggia…
Più forte ragazzi… su! su! … o presto i giornali moriranno di noia!

Il valium di quella che avrebbe dovuto essere una fresca ondata politica (il M5S che delusione!!!) ha messo in coma profondo persino la stampa locale che in questo pennicoso stato (oltre “giustamente” adi ignorarci) non si accorge più nemmeno del nuovo consistente aumento della tassazione sui rifiuti (ma i buoni preferiscono chiamarla “tariffa” come se le tariffe si pagassero coi soldi del Monopoli!) e men che meno di come gli incantamenti sottilmente ditattoriali della vecchia volpe democristiana faccia oramai accettare tutto a tutti.

Dobbiamo fare qualcosa!

Ma far qualcosa non vuol dire fare una protesta pacifica e silenziosa abbandonando un’aula dove non c’era più margine di discussione e si poteva solo far da testimoni ad un risultato scontato.

Fare qualcosa per aiutare la stampa voleva dire perlomeno insultarsi come bestie, invitarsi reciprocamente a svolgere attività qui non riferibili, annunciare al mondo che si ritenevano le mamme, le fidanzate, le mogli degli avversari poco virtuose se non addirittura dedite alla lascivia… magari lanciare qualche oggetto a mo di improvvisato proietto gli un contro l’altri armati… fare a cazzotti che ne so…insomma far casino per davvero… E si che di film con Spencer e Hill ne abbiamo visti a bizzeffe tutti quanti!

Più forte ragazzi…
altrimenti ci arrabbiamo
E pensare che Frisoni (l’assessore al bilancio ex DC) ce l’aveva messa tutta :
(cito da Michele Sada da “La Provincia”, 24 giugno 2015)
“…alzando un po’ i toni se ne è uscito con qualche espressione più colorita del solito e qualche imprecisione”
A dire il vero a me che ero presente è sembrato proprio incazzato nero e coi nervi fuori controllo (anche se con il solito conciliante e mellifluo tono di voce democristiano).
Il giornalista Sada poi (incredibilmente) aggiunge “avremmo preferto una bella lite, una bella lite per favore”
Noi uscendo invece in silenzio e pacificamente dall’aula siamo dunque rei di aver dato la buonanotte finale ad un’informazione già fin troppo addormentata e distratta che non si accorge dello stato indecoroso di una città dove nascono nuove baraccopoli sotto il naso della Questura, una città che esibisce l’immondizia come arredo urbano di ogni via ad ogni ora del giorno (e la piazza Cavour che non viene neanche più pulita) grazie al solerte servizio di APRICA che stavamo decidendo di far pagare di più…
la pillola Frisoni è bifasica: da una parte ha fatto cadere le braccia all’opposizione che se ne è uscita compatta dall’aula, dall’altra ha fatto addormentare comatosamente una stampa sbadigliante da tempo.
Quella stampa daltronde non sembra accorgersi più di nulla da un bel pezzo, rispetto al web manifesta oramai da anni riflessi da bradipo e sembra aspettare per saltuariamente risvegliarsi solo i gossip o le risse, proprio come una Novella 3000 qualsiasi.
Speriamo almeno che George Clooney si faccia un giro in città: non vorrei restare senza carta di giornale per la lettiera del gatto (ma tranquilli non la compro, me la regalano) !!!
Pace e bene.

1 Comment on Più forte ragazzi!

  1. Questo è esattamente il senso della scelta di Luca di aderire alla protesta pacifica e silenziosa che è consistita nel lasciar da soli coloro che hanno il potere (si spera per poco) di considerarci INUTILI.
    Se La Provincia scrivesse cosa realmente si fa in consiglio comunale forse la gente che non va in internet avrebbe uno strumento per valutare la giunta Lucini, ma furbescamente si guarda bene dal farlo!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*



*