Tremezzina: il PD abbraccia le proposte di M5S.

LOGO-m5s-Lombardia_logo-sito PUBBLICATO IL 20 MARZO 2014 LOGO-m5s-Lombardia_logo-sito

A Mezzegra la Statale Regina sarà allargata grazie a un piano di abbattimento di una parte delle costruzioni esistenti. La soluzione eliminerà una tre le più ostiche strozzature della statale che genera ingorghi e traffico ampliando la strada di otto metri.

“Sull’abbattimento delle abitazioni, proposta dal Movimento 5 Stelle dall’insediamento in Regione, siamo stati derisi. Ora è il sindaco “uscente”, che alle prossime amministrative sarà in lista con il pluripoltronaro della zona Mauro Guerra, a cantare vittoria sull’abbattimento. Prima ci deridono e poi ci copiano. Evidentemente le nostre idee sono troppo avanti per essere comprese subito.  Ciononostante la faraonica opera continua ad essere nei sogni delle forze politiche della zona. Siamo contrari a questa paventata opera faraonica di cui si parla da anni; sarebbe l’ennesimo scempio a cielo aperto.”  dichiara Stefano Buffagni, consigliere del Movimento 5 Stelle.

“Siamo forti dei dati di immatricolazione dei veicoli in Lombardia con un crollo di 30 mila unità annunciato oggi. Come si può immaginare che tra 20 anni, è il tempo che ci vorrebbe a costruire una variante ad oggi mai finanziata, su quella strada crescerà il traffico veicolare e pesante? Vedendo l’evolversi della situazione in Infrastrutture Lombarde poi, la sola idea di aprire un’altra occasione di speculazione mastodontica ci spaventa e ci terrorizza”.

“Pian piano, sempre troppo in ritardo, anche il PD abbandonerà quel progetto impattante sul territorio e si moverà per  un piano di intervento soft ma intelligente per migliorare l’assetto viabilistico della statale. Noi immaginiamo un investimento di 20 milioni sui trasporti pubblici con nuovi battelli e autobus elettrici di piccole dimensioni. Andranno aumentate le corso e create nuove sinergie con Trenord e il trasporto merci. La pianificazione dei collegamenti intermodali e l’integrazione tariffaria sarebbero già un passo avanti concreto e fattibile a costo zero. Fin qui, grazie a partiti come il PD sulla Tremezzina si è solo aspettato e sperato. Basterebbe un pizzico di volontà politica, coerenza e distanza da ogni volontà di speculazione per dare da subito risposte concrete ai laghée. Certo parlavamo di abbattimento delle case nel luglio scorso. E’ passato quasi un altro anno invano”, conclude il consigliere.

About Luca Ceruti (431 Articles)
Consigliere Comunale Comune di Como

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*



*