2014 bilancio Previsionale voto m5s

Dichiarazione di voto

Vi è il Riconoscimento che sia difficile amministrare. Che fate fatica.
Il patto di solidarietà strangola l’amministrazione.
Dobbiamo accantonare ingenti somme, somme estorte ai cittadini già stremati dalla crisi… La crisi.

Da stolti sarebbe non riconoscere i gravi problemi irrisolti:
paratie a lago e l’area ex ticosa, a cui si chiedono soluzioni concrete.
Ma questi argomenti non possono essere giustificazione al non fare o al continuo ripetere “non abbiamo soldi”.
Basta trovare colpevoli nel passato, Bruni o a chilometri di distanza, Roma.
Bisogna volere reagire, si deve reagire.
Occorre coraggio, energie, idee e progetti concreti.
Lavorare al contrario non è più possibile lavorare al contrario.
Esempio evidente la ZTL si chiudono le strade ma si rimanda la riqualificazione delle piazze a domani…

Quale è il rilancio della città?
non si sa come intervenire per salvare i tesori di como se non vendendo!
Vi è la sensazione che si vada a tentativi
e quando non si riesce ci si affida ai buon samaritani ai privati.

Il privato che ci si sostituisce: riapre il lungo lago, riattiva le fontane, che vernicia le ringhiere, pulisce i monumenti dalle scritte, che assiste il più debole, chi è in difficoltà.
Il privato che viene ringraziato per il suo impegno sociale, dalla giunta Lucini, con un premio e che premio è un’aliquota irpef al massimo.

Evitate il confronto con la minoranza in aula perché se no si perde tempo
siamo arrivati lunghi perché partiti tardissimo!
Ennesimo braccio di ferro sul tema bilancio e tasse, con sedute ad oltranza

5! In un mese a colpi di delibere.

Sciocche prove di forza, che non vedono ne vinti ne vincitori ma solo sconfitti. Sconfitti sono intelligenza e buon senso.

Siamo qui come m5s, oggi, ieri notte con altri attivisti, siamo qui a tutte le sedute che ci consentite di partecipare.
Noi non abbiamo paura ad affrontarvi, sbagliando magari a volte, ma dagli sbagli impareremo.

anche domani, anche l’anno prossimo saremo qui a discutere anche del bilancio, anche se sarà armonizzato, e sarà più ostico, meno disponibile a cambiamenti per i consiglieri… Noi saremo qui a cercare di capirlo a cercare di migliorarlo!

Quest’anno Noi non votiamo a favore di un bilancio che toglie risorse, alla scuola, all’istruzione, alla cultura, al mantenimento dei monumenti. Non voglio votare un bilancio che ignora lo sport.

Non daremo il nostro assenso a un bilancio che svende gli immobili di proprietà del comune.

Non daremo il nostro parere favorevole a un bilancio che non punta al efficienza.
I tagli che chiedevamo noi nella discussione generale,  il sindaco li ha interpretati come tagli di servizi, proprio no.
Via gli sprechi miglioriamo
Se non ci sono soldi puntiamo all’efficienza questo come obbiettivo!

Riporto una frase…

“Non pretendiamo che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.
La crisi può essere una grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi.
La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura.

E’ nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.

Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e disagi, inibisce il proprio talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni.

La vera crisi è l’incompetenza.

E questa giunta non ha inventiva, ne strategia per affrontare le emergenze della città, ma è incompetente oltre arrogante e sorda.

Il più grande inconveniente delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita ai propri problemi.
Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.
Senza crisi non c’è merito.
E’ nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze.
Parlare di crisi significa incrementarla, e tacere nella crisi è esaltare il conformismo.
Invece, lavoriamo duro.
L’unico pericolo della crisi è la tragedia che può conseguire al non voler lottare
per superarla.”
Albert Einstein

La crisi non può essere una scusa, se no siamo davvero finiti.

Non ci sono soldi?
Impariamo a spenderli meglio!

About Luca Ceruti (431 Articles)
Ex Consigliere Comunale Comune di Como

I commenti sono bloccati.