2015 Bilancio previsionale COMO – intervento

foto da Comozero

Il rispetto in quest’aula è garantito solo se si urla. Punto
Ieri si è dimostrato solo questo e a farlo è stato lei signor presidente.
La nostra cultura, la nostra educazione, il rispetto delle leggi e dei regolamenti e non ultima la nostra etica politica ci impongono di non sottostare in alcun modo a comportamenti di questo tipo.

Signor presidente, quella di ieri sera è una macchia non indifferente sul suo operato da direttore di questa che più che il parlamento di una città capoluogo di provincia assomiglia sempre più ad una sgangherata baracca.

Poco sembra importare alla maggioranza dei presenti, siano essi maggioranza, minoranza o giornalisti…
Sicuramente nulla di quello che le stò contestando verrà a conoscenza dei cittadini se non (eventualmente) la mastodontica irritazione dimostrata dal Sindaco di fronte alla richiesta di operare secondo le leggi e i regolamenti.

Immagino che non importi neanche a lei, tanto attento e accorto a dare rapidità allo svolgimento dei lavori, ma in realtà palesemente, sfacciatamente, totalmente disposto ad agevolare solo la giunta.

Così assorto nel suo compito di fluidificatore da NON saper tutelare i diritti dei consiglieri comunali
HO la netta sensazione che di quello che penso non gliene frega meno di nulla signor presidente!
mi permetta di rimarcare che non mi sento per nulla tutelato dal suo operato, proprio per nulla.

IO ho sempre rispettato quest’aula in ogni modo possibile!
Domande presentate scritte, ben divise, come richiesto dalla collaborazione reciproca fatto.
Le risposte scritte? quelle NO… quelle non vengono concesse

Ieri sera ero in aula in perfetto orario, anche se non dovevo IO garantire la governabilità.
Penso ci siano dei diritti e dei doveri nelle funzioni che ci vengono richieste.

Ho rispetto dell’istituzione e mi comporto di conseguenza.
Questo IO lo faccio SEMPRE

Ripeto, ritengo che occorra rispetto, lo do… e dandolo, ingenuamente, lo pretendo.
Pretendo correttezza

Se per averlo devo urlare NO GRAZIE
ritengo se qualcuno ha mancato gravemente nel proprio compito quello non certo sono io!

ORA io pretenderò, che lei nella gestione dell’aula mi sappia dimostrare ogni scelta che farà.
Se lei non vorrà farlo chiederò l’intervento del segretario generale facente funzioni, e magari così sarò maggiormente tutelato… questo almeno lo spero…

E se così non fosse passeremo al prefetto… la tutela della democrazia deve essere ripristinata
Davanti a questo tipo di atteggiamento non si può più tacere
davanti a questa palese violazione delle norme comportamentali obbligatorie in un’assemblea di eletti dal popolo occorre porre rimedio

Un altro appunto su questo tema del NON RISPETTO dell’aula, che dite sovrana!
C’è così poco rispetto di quest’aula che per la tariffa TARI 2014 abbiamo approvato ODG per studiare come passare alla TARIFFA PUNTUALE, approvazione all’unanimità, proponente M5S
Approvazione tariffa TARI 2015, stesso emendamento bocciato … oibò!
Fate voi, amministrate davvero bene! COMPLIMENTI! davvero bravi, SI e poi NO,
ABBIAMO FRETTA QUA! Tanta fretta e zero buon senso.

Il tempo è scaduto: a meno di due anni dalla fine del vostro (spero ultimo) mandato avete esaurito la mia capacità di considerarvi parte di una dialettica costruttiva per la città di Como…

Bilancio partecipato

Il consiglio comunale approva l’IMPEGNO entro l’anno successivo a istituire il bilancio partecipativo, così come scritto nel programma del sindaco dal 2012
l’anno successivo era il 2015 !
siete bravissimi nel fare tanti sorrisetti, descrivete le mozioni come fuffe e vi lamentate,
ora prendete a pesci in faccia anche emendamenti e ordini del giorno.
ma cosa siamo qui a fare?
Se vi aspettate che caschiamo nella trappola di dar rissa, forse non avete davvero capito con che gente seria, civile e democratica vi state confrontando.
Chiedo rispetto delle regole.

Domanda non risposta

domanda a cui non ho ricevuto nessuna risposta dal signor sindaco e la ripropongo all’aula:

  • Sempre nella relazione dei revisori, lavori di sistemazione lungolago, nota dolente rilevata anche dal collegio dei revisori, che va esattamente nella opposta direzione di secretazione degli atti. Infatti i revisori chiedono, “al fine di poter stimare l’impatto e i possibili effetti negativi sui futuri bilanci”.
  • Rinnovando la richiesta di predisporre una relazione che descriva le problematiche economiche al fine di poter effettuare i dovuti accorgimenti a salvaguardia degli attuali e futuri equilibri di bilancio. Come sta procedendo questa giunta, magari sollecitando l’ufficio preposto, visto che è un “rinnova la richiesta di ..” .
  • Sarebbe sicuramente opportuno conoscere in anticipo il reale impatto sui futuri bilanci delle vostre scelte, prima di doverci ritrovare in situazioni persino più spiacevoli della spiacevolissima situazione attuale.

Risposte NESSUNA, magari avete risposto ai revisori, ma non possiamo saperlo. Non siam degni?

Strutture sportive

le risposte ottenute in quest’aula si riassumono nel fatto che farete delle valutazioni.
Ma se queste valutazioni non le facciamo durante la discussione del bilancio preventivo quando cavolo dobbiamo farle? A Ferragosto durante una grigliata? Natale davanti al caminetto? Ditemi quando?!

Questo bilancio è anche in versione pluriennare, c’è una visione di 3 anni, dovrebbe essere un progetto e un:
“poi vediamo” non può bastare a questa città e ai suoi cittadini, non può se si vuole amministrare.

Piano dal traffico l’anno prossimo

Per legge scusate… ogni due anni, siamo in ritardo di quanto? 10/12
e cosa facciamo? rimandiamo all’anno prossimo …
facciamolo ancora, poi lo faremo con qualche bella consulenza esterna sicuramente…
Tanto “La Provincia” vi loderà di aver intrapreso anche questa operazione
ogni due anni va rinnovato… in 1 mandato almeno 2 piani del traffico, ALMENO!

Bikesharing

Dichiarazioni: “abbiamo potenziato bikesharing”
Per la manutenzione e interventi piste ciclabili è prevista la spesa di 0 €
Marciapiedi che non ricevono interventi dal 2001
Pavimentazione del centro storico allo stremo, ma già… bisogna rifare Piazza Volta!!!
Come pensate che le cose possono andare d’accordo?
Forse avete inserito bike volanti nel potenziamento del bikesharing? Illuminatemi che non so capire!

Parte il discorso PROPOSITIVO…

Cari consiglieri immagino che voi come me amiate rapportarvi solo con persone che ritenete serie e preparate. Vi chiedo dunque una seria e concreta valutazione dei dati che verranno esposti durante queste sedute consiliari.
Vi chiedo giudizi scevri da qualsiasi intento che non sia il bene di COMO.

Vi chiedo dunque, anzi vi sollecito nell’interesse di tutta Como, ad esprimere solo posizioni prive di indirizzi ideologici e/o di parte politica: la posta in gioco è il futuro di una città che un tempo fu bellissima e che di tempo e fascino ne ha già perso finora moltissimo.

questa giunta secondo me non svolge appieno il proprio ruolo di amministrare la nostra amata città.
A volte ho avuto la netta impressione che vi siate rassegnati a sopravvivere a voi stessi per il tutto il tempo restante del mandato.
Mancano due anni allo scadere.. di tempo per fare buone azioni ce n’è ancora se ce ne fosse la volontà.
Non aspettate solo il colpo gobbo. Sbanchiamo il banco… amministrare non è giocare alla lotteria.

Questa impressione di inadeguatezza mi era apparsa evidente già a suo tempo in occasione della discussione del “bando calore” e si è andata rafforzando in occasione della discussione delle tariffe del TARI.
Durante la discussione persino un consigliere di maggioranza ammise candidamente di averlo votato senza nemmeno averlo letto! di averlo letto due anni dopo!

Una comicità involontaria, che paradosso è la vicenda “casetta sul lungo lago”?
abbiamo assistito ad una vera e propria commedia dell’assurdo
Vi chiedo se tutto ciò vi sembra ulteriormente tollerabile.
Anche la scorsa estate avevamo assistito ad una situazione analoga con l’assessore Daniela Gerosa che rincorreva il dirigente Pierantonio Lorini, Sanda e Raimondo ricordate?, nella nota vicenda della tariffazione dei parcheggi a pagamento.

Ma i premi ai dirigenti, che sono così bravi, per “aver raggiunto gli obiettivi”.
Che importa se poi gli obbiettivi raggiunti differiscono da quelli decisi dagli assessori  ?!

Oggi ci troviamo qui a discutere del bilancio previsionale 2015 -2017, che ci appare purtroppo non dissimile da quelli precedentemente discussi finora.

Come M5S vorremmo evitare di discutere su come spostare poche migliaia di euro da un capitolo all’altro.
Per esperienza sappiamo già che la giunta non si è mai dimostrata particolarmente sensibili alle richieste delle minoranze
Vorremmo invece parlare di solidarietà sociale
La domanda fondamentale, quella da cui non possiamo prescindere è questa: Come vedete il futuro di questa città?
Ve lo abbiamo chiesto in modi diversi e in diverse occasioni e desidereremmo prima o poi ottenere una risposta a questa importantissima domanda.

Per questo profittando di questa discussione chiediamo di nuovo: Quale è il vostro progetto politico per questa città?
Credete seriamente Como una possibile “città capitale della cultura 2016”?
Avete presente tutti quanti i guai che attraversano le nostre istituzioni culturali

Credete in una città che veda il suo futuro basato su un preciso sviluppo turistico?
Allora forse è il caso di rivedere complessivamente, sinergicamente e in modo condiviso le scelte concernenti tutto quanto rappresenta e completa l’offerta turistica di un territorio.
Non con proclami: con fatti concreti!

Vi chiederete da dove deriviamo affermazioni così categoriche…
Eccovi un esempio di quelli che in terminologia giuridica vengono chiamate “prove documentali”:
PARERE DELL’ORGANO DI REVISIONE

IMPOSTA DI SOGGIORNO
Se nemmeno nella stesura di un bilancio di previsione sui tre anni una giunta riesce ad essere ottimista su di un progetto di sviluppo turistico riguardante la città allora vuol dire che si è in uno stato di crisi profonda!
Evidentemente vi siete resi conto e non potevate fare diversamente e almeno con voi stessi non avete mentito, nel 2017 prevedete per le entrate dalla tassa di turismo una diminuzione di ben 130.000 €uro!
previsione 2016 650.00 €previsione 2017 euro 520.000
Se questo è l’effetto volano del (ancora a venire) monumento a LIBESKIND sul turismo lo troviamo davvero fantastico!!!
Expo 2015 ci ha trovati del tutto impreparati. ORA la candidatura a capitale della cultura…

La realtà e che nessuno sembra avere la minima idea del punto in cui ci troviamo nel risolvere tanti troppi problemi
TICOSA – PARATIE
Perciò come al solito non possiamo purtroppo che confermare le nostre perplessità su questa giunta.
Che non ha un progetto di sviluppo seriamente attuabile verso il turismo, verso lo sport, verso la cultura, ma nemmeno un solo progetto di rilevante importanza da quanto risulta espresso seppur cripticamente dal collegio dei revisori a pag 35 nella loro relazione.
“l’opportunità rilevata di garantire una maggiore copertura dei costi derivanti dai musei e dagli impianti sportivi”
Ancora una volta assistiamo all’ennesima tirata di collo verso la cultura e lo sport, nella città di Alessandro Volta e di Giuseppe Sinigaglia non possiamo assolutamente leggere che la giunta non garantisca adeguate coperture a questi servizi!
“Si intravede una pessima gestione del personale, in quanto non razionalizzato al fine di garantire una buon funzionamento dell’ufficio di gestione delle entrate e del patrimonio dell’ente… “
Praticamente il fulcro principale della gestione del denaro pubblico, le entrate da tributi con la eliminazione delle famigerata task force senza risultati soddisfacenti e dalla gestione del patrimonio, proprio quel patrimonio che piano piano state svendendo.

Passaggio interresante davvero… dopo una settimana in cui al M5s di Como che ha osato parlare di volontariato è stato rovesciato contro di tutto…
possiamo leggere una sentinella d’allarme, che pesa quanto un macigno è che,
stante la riduzione sempre più consistente delle risorse a disposizione del comune
viene invitata l’amministrazione ad una riduzione dei contributi elargiti alle associazioni ed agli enti”

Ma qui ci preme sottolineare come 1 anni fa la nostra mozione sul bilancio partecipato andava proprio verso questo senso, infatti già a suo tempo avevamo rilevato una scelta arbitraria nell’erogazione dei contributi ad associazione filopolitiche

Noi crediamo fortemente che le associazioni debbano essere filo cittadine,
mozione era proprio quello di consentire ai cittandini la scelta della destinazione dei contributi, cosi da premiare maggiormente l’associazione più utile verso la cittadinanza e non più utile alla politica.

Ultima ma molto importante osservazione che via hanno fatto:
c’è la mancata collaborazione del’ufficio tecnico nel predisporre una relazione sulle problematicità economiche del cantiere paratie, che rimanendo inespresso, mette a dura prova l’intero andamento del bilancio comunale oltre che dimostrare un ostruzionismo

Riteniamo che i responsabili tecnici, i politici ed i cittadini debbono assolutamente essere a conoscenza dei rischi economici che derivano da quello scempio, quella ferita sul loro volto che sopportano da ben otto lunghi anni, un vero e proprio oltraggio ad una città che ha nel suo lago il centro della sua vita della sua bellezza.

Se non riusciremo tutti assieme, maggioranza ed opposizioni a disporre il superamento delle attuali carenze che sfregiano Como.
Se la maggioranza non saprà valutare oggettivamente le istanze delle opposizioni e le opposizioni, da parte loro, non sapranno trovare strumenti per farsi ascoltare…
beh, allora tutto quello che i posteri potranno dirci senza paura di sbagliare di fronte allo spettacolo di una città che fu meraviglia, potranno dirci solo : VERGOGNA !

 

Luca Ceruti

Portavoce Movimento 5 Stelle COMO

E ora sotto a studiare emendamenti e ODG per poter aiutare la città…

About Luca Ceruti (431 Articles)
Ex Consigliere Comunale Comune di Como

1 Comment on 2015 Bilancio previsionale COMO – intervento

  1. Fa caldo, lo so… ma per rinfrescarsi non basta stendersi su di un’amaca all’ombra… non solo: anche diffondere le idee fresche fa star meglio, d’estate come d’inverno.
    Cari attivisti fate un po’ di corrente d’aria in questa città dove l’informazione principale è stantia e asfittica; diffondete questo sito e i suoi articoli.
    Che l’estate vi sia propizia.
    Buon Cinque Stelle a tutti!

I commenti sono bloccati.