bandi SPRAR – Como non ha partecipato, parteciperà?

Chiedo all’Assessore Magatti, le motivazioni del perchè il comune di Como non ha partecipato. E ai prossimi?

BANDO DEL MINISTERO DELL’INTERNO PER 10.000 POSTI SPRAR

SPRAR = sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati.
Sono i luoghi a cui accedono quelle persone che nel periodo di accoglienza presso i centri di emergenza vengono ritenute destinatarie di protezione internazionale, sussidiaria o permesso umanitario.
Possono presentarsi solo i Comuni o gli ambiti di Comuni, non il privato sociale (che invece può essere utilizzato per la gestione dell’accoglienza).
Non possono presentarsi i Comuni che hanno già uno Sprar.
Il contributo economico arriva al Comune che ne utilizza una parte per la gestione dell’accoglienza residenziale, una parte viene invece trattenuta per allestire un servizio sociale ad hoc dentro il Comune o il capofila per l’ambito)
Il biennio di riferimento è 2016-17. La scadenza per la presentazione è il 14 febbraio.
I posti richiedibili sono proporzionali alla densità dell’ente locale proponente:
La capacità ricettiva dei servizi di accoglienza non deve essere inferiore a dieci
posti né superiore a:
a) venticinque posti per i servizi degli enti locali, singoli o consorziati, con una
popolazione complessiva fino a 20.000 abitanti;
b) quaranta posti per i servizi degli enti locali, singoli o consorziati, con una
popolazione complessiva tra 20.001 e 40.000 abitanti;
c) cinquanta posti per i servizi degli enti locali, singoli o consorziati, con una
popolazione complessiva tra 40.001 e 200.000 abitanti.
Requisiti richiesti per gli stabili preposti all’accoglienza: abitazioni civili o centri collettivi di medie e grandi dimensioni.
Si può scegliere la via del grande centro o quelle di un sistema di appartamenti.
Il manuale SPRAR predilige ed orienta nella direzione degli appartamenti (trattandosi di seconda accoglienza).
Gli stabili possono anche essere di proprietà del privato sociale che però li renda disponibili per questa finalità.
La Fondazione Somaschi e la Cooperativa Intrecci (i due enti che hanno aderito alla manifestazione d’interesse del Comune) attraverso parrocchie o privati possono mettere in campo:
– 1 ampio quadrilocale (8 posti letto) a Legnano
– 1 bilocale (2 posti letto) a Legnano
– 2 bilocali nel Comune di Canegrate per 5 posti letto
Fondazione Somaschi e Coop. Intrecci  sono inoltre disponibili a confluire in un ATS unica.

About Luca Ceruti (431 Articles)
Ex Consigliere Comunale Comune di Como

I commenti sono bloccati.