Eco-compattatore bocciato!

#m5scomo #rifiuti #como #ecocompattatori #bocciati

La seguente mozione è stata respinta dal Consiglio Comunale, anzi è stata respinta dal PD e dalla maggioranza in Consiglio Comunale esclusa la consigliera Cariboni.

Proposta “schibiata” anche dagli organi di informazione, per l’ennesima volta. Fino a quando ci sarà qualche post civettuolo lungo il marciapiede per questo o per quello.

Le motivazioni della bocciatura lacunose , il fastidio di vederli perché brutti, quando ci sono certi accumuli deliziosi.

Gli eco-compattatori non sono la soluzione dei problemi di gestione attuali con i marciapiedi intasati, lo sarebbe stato se si pianificassero degli interventi nelle piazze, per riqualificarle introducendo dei compattatori sotterranei come in tantissimi comuni e regioni… ma a questa pianificazione non si è proprio pensato.

Allora diciamo no anche a questa proposta, aperta ad ogni soluzione sia su suolo privato sia su suolo pubblico, semplicemente ne indicava la necessità.

Diciamo no, troppo precisa come indicazione mi sono sentito dire!

La prossima mozione prometto di scriverla con un impegno che dichiara “se non è di troppo disturbo alla signoria vostra”, magari così verrà accettata.

Luca Ceruti

Movimento 5 Stelle

NB Qui sotto troverete il testo:

“Introduzione di ecocompattatori sul territorio comunale al fine di incrementare la raccolta differenziata di alluminio e plastica, incentivando i cittadini con buoni spesa usufruibili nei piccoli e medi esercizi commerciali aderenti e presenti sul territorio di Como”
PREMESSO CHE:

  • un’efficiente raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani finalizzata al raggiungimento di alte percentuali di differenziazione dei materiali riciclabili, rappresenta un’indispensabile pratica per il corretto vivere civile, sia per il possibile ritorno economico per le casse comunali che consentirebbe un alleggerimento della tassazione sui rifiuti, sia soprattutto per la tutela dell’ambiente che è imprescindibile da un ottimale stato di salute della collettività delle persone ma in generale di qualsiasi forma vivente del pianeta.
  • L’Unione europea (con la direttiva 2008/98/CE) si è data l’obiettivo di diventare una “società del riciclo ad alto livello di efficienza”, cercando di limitare la produzione di rifiuti e di utilizzarli come risorse. La raccolta differenziata è parte essenziale di questo obiettivo;
  • obiettivo dichiarato dell’attuale amministrazione nella raccolta differenziata dei rifiuti è
    il raggiungimento del 70% entro la fine del proprio mandato su tutto il territorio del
    comune di Como
  • la diminuzione della percentuale dei rifiuti indifferenziati costituirebbe un importante successo per tutta la nostra comunità.

CONSIDERATO CHE:

  • in commercio esistono oramai da tempo sistemi (ecocompattatori) facilmente installabili ed utilizzabili che consentono di compattare, ad esempio, bottiglie di plastica e lattine di alluminio in modo da differenziare più agevolmente il rifiuto e ottimizzarne la sua raccolta;
  • come da tempo avviene in molte città che già utilizzano questi sistemi, si potrebbe ripagare il conferimento dei rifiuti differenziabili negli ecocompattatori con dei buoni sconto da poter utilizzare direttamente in tutte le attività commerciali aderenti, soprattutto i piccoli e medi esercenti, con i quali il comune potrebbe stipulare delle convenzioni al fine di favorire anche il commercio di prossimità;
  • la disponibilità e l’incentivazione all’utilizzo di ecocompattatori sul territorio comunale sarebbe da stimolo per favorire maggiore educazione ambientale e consentirebbe comportamenti virtuosi in termini di raccolta differenziata dei rifiuti da parte di più soggetti contemporaneamente, premiando in modo diretto e immediato i cittadini più scrupolosi ed offrendo agli esercizi commerciali aderenti una leva di marketing versola propria clientela, che potrebbe rivelarsi di grande aiuto soprattutto nel periodo di congiuntura economica negativa che da qualche anno interessa la nostra nazione e la nostra città;
  • le amministrazioni di molti comuni in Italia hanno adottato gli ecocompattatori in comodato d’uso, quindi senza alcun aggravio di spese nel bilancio comunale;
  • gli ecocompattatori permetterebbero di raggiungere prima gli obiettivi di riciclo dei rifiuti solidi fissati dall’UE;
  • grazie alla possibilità di ridurre il volume dei rifiuti solidi riciclabili dell’80% si otterrebbero dei vantaggi economici legati al miglior rendimento dei trasporti a cui sono legati benefici ambientali in termini di riduzione di inquinamento atmosferico;
  • il raggiungimento di più alte percentuali di differenziazione dei rifiuti, determinerebbe una diminuzione delle discariche e di utilizzo degli inceneritori con indubbi effetti positivi sul fenomeno negativo del surriscaldamento globale che come molti scienziati sostengono è causa di cambiamenti climatici innaturali;
    in generale l’utilizzo degli ecocompattatori determina una migliore vivibilità del territorio con indubbi effetti positivi nella società.

Impegni Sindaco e Giunta:

  • Ad installare degli ecocompattatori sul territorio comunale elaborando un piano di definizione delle aree al fine di incrementare la raccolta ed il recupero delle bottiglie di plastica e dei contenitori di alluminio conferite dai cittadini;
  • A predisporre un sistema di convenzione per l’affidamento del servizio di raccolta, trasporto e recupero degli ecocompattatori;
  • A studiare un sistema di conferimento e raccolta di bottiglie di plastica e lattine di alluminio tale da incentivare sia i cittadini che gli esercizi commerciali presenti sul territorio;
  • A stabilire un calendario lavori che permetta d’iniziare già nei prossimi giorni la discussione in commissione al fine di raggiungere tale obiettivo nel tempo più ristretto possibile
About Luca Ceruti (431 Articles)
Ex Consigliere Comunale Comune di Como

I commenti sono bloccati.