EXPO’ 2015 Viva la fame nel Mondo

“E intanto
La guerra dell’acqua è già cominciata
In qualche modo e da qualche parte
Per qualcuno sopra questa Terra
Una vita vita decente è rimandata ancora”

Ho visitato EXPO’ 2015

Mi hanno regalato un biglietto e ho pensato fosse il caso di farmi un idea di prima mano della esposizione. Ci ho passato un’intera giornata visitando con attenzione quanti più padiglioni ho potuto.

Prima di scrivere ho aspettato una settimanella per ben meditare ciò che ho visto e osservato, e condensarlo in poche righe… queste:

Expò è una colossale presa in giro!

Se il tema era “nutrire il pianeta” allora ne dichiaro il completo, totale e assoluto fallimento.

Del resto il fallimento è dichiarato esplicitamente dal grande manifesto che potete vedere in Piazza San Rocco a Como: vi si parla di “farsi un giro per il pianeta”, altro che nutrizione… si è ripiegato in corso d’opera sul turismo… e sapete bene quanti malnutriti fanno turismo in questo mondo, son tutti lì a pancia vuota a saltare da uno scalo all’altro… SCANDALOSO!!!

Su decine di padiglioni che ho visitato solo due (Corea e Belgio) parlavano esplicitamente di tecniche per migliorare la resa nella produzione di cibo per l’umanità e, nel caso della Corea si trattava di una tecnica che è conosciuta da almeno 3000 anni!!!

Nessun progetto vero illustrato con tavole conoscitive ed esempi, nessuna vera innovazione. PAZZESCO!!!

Poche e timidissime parole inoltre vengono spese per i problemi alimentari di chi mangia troppo e male… dell’obesità ne ho sentito parlare solo nel padiglione della Corea.

Nel decumano, come pomposamente è stato chiamato il viale principale, fanno brutta mostra di se dei carri con riproduzioni iperrealistiche di cibo. Particolarmente brutto quello delle carni, (esteticamente ed eticamente offensivo al massimo grado per chi come me ha una vocazione di rispetto animalista). ODIOSO!!!

Il consumo eccessivo di carne da parte dei popoli ricchi è una delle maggiori cause della fame nel Mondo oltre che della deforestazione e dello spreco di immani risorse idriche: ma da un baraccone sponsorizzato anche da Mac Donald’s cosa volevo pretendere? Che si preoccupasse degli ecologisti e dei morti di fame?!

Per fare un esempio di casa nostra se coltivassimo e allevassimo meglio non ci sarebbe l’ossessione di accumulare tanta acqua nel lago di Como trasformandolo in una diga con le paratie!

Dunque proposte ZERO (o tendenti a zero), di scienza neanche a parlarne. Per chi non ne sa niente ve ne è, qua e la, una sua rappresentazione farsesca in forma di spettacolo… tipo la trasmissione “Voyager” per capirci… divertente a tratti… ma sostanzialmente inutile.

E allora cosa rimane di EXPO’, cosa vedreste se ancora non ci siete andati?

Vedreste una gran fiera buona per dire Ooooh! se siete di bocca buona e per ritirarvi mesti e depressi se siete dei pensosi gufacci a cinque stelle. Questo e nient’altro vedreste.

Di cose da raccontare poi ce ne sarebbero decine e decine a partire dalla ossessione per il terrorismo che fa sembrare il perimetro della fiera quello di New York nel distopico film di Carpenter… (ho contato un centinaio di armati!), oppure lo stato di già avanzato degrado delle opere non provvisorie ma che, tirate su in fretta e furia lo diventeranno presto… oppure ancora la totale assenza di qualuque cosa gratuita che non fosse l’acqua delle casette… e pensare che il biglietto pieno costa 37 euro…

Eccetera, eccetera, eccetera… ce ne sarebbe per pagine e pagine…

Se vi interessa l’argomento intervenite qui nei commenti e vi risponderò senz’altro!

Un invito a Cinque Stelle a non visitare Expò: non date un cent a questo baraccone di cui chiederemo il conto non appena le luci della “festa” si spegneranno e resteranno i danni, lo spreco, l’ennesima occasione perduta.

Se invece ci siete già stati o volete a tutti i costi andarci fate pure ma rivolgete per favore un pensiero a chi davvero ha fame, oggi, domani e vista l’attenzione dimostrata dal mondo ricco per i problemi di chi vive nell’indigenza, per chissà quanto tempo ancora.

fulvio

 

 

3 Comments on EXPO’ 2015 Viva la fame nel Mondo

  1. Sono l’autore del post e mi chiamo Fulvio Valsecchi.
    Di nutrizione e produzione di cibo ne so parecchio e ti assicuro che quello che hai visto è solo uno show… ma se vuoi continuare a pensare che tutto vada per il meglio nel migliore dei mondi possibili allora liberisssimo di farlo… solo ti auguro di non trovarti MAI senza soldi in un paese a scelta tra le centinaia al mondo in cui si muore di fame.
    Non c’è pessimismo o ottimismo nei miei scritti: c’è analisi e scienza… la stessa scienza che questo Paese (l’Italia dico) sta solo facendo fuggire assieme alla sua gioventù migliore. Possiamo riparlarne se vuoi.

  2. Scusa ma il chip che Kasaleggio mi ha istallato nel cervello mi impedisce di darti una risposta intelligente… se mai ho potuto farlo.
    VIVA IL GENOVA E/O LA SAMPDORIA così hp fatto contento sia Grillo (sempre sia lodato) che Casaleggio (sua è la gloria nei cieli).
    VA BENE COSI’???!!!

  3. La fame è una cosa maledettamete seria Paolo.
    Le critiche fatte un tanto al chilo le lascio agli spammer e ai bimbiminkia che affollano il WEB
    Quello che ho scritto è solo una piccola parte del disastro EXPO’
    Aspettiamo la fine dello show e poi tireremo le somme.
    Io so di aver ragione… e non perché sia un falco: perché milioni di persone muoiono di fame mentre le altre si ammazzano di diete.
    Dimmi che hai visto di bello ad EXPO’ se vuoi commentare seriamente.

I commenti sono bloccati.