Giovanni Currò

Deputato alla Camera per il Collegio Plurinominale di Como

 

Nato a Messina il 30/08/1986. Residente a Como in zona “stadio” dal 1987.

Ciao, mi chiamo Giovanni Currò, sono un Dottore Commercialista e Revisore Legale dei Conti.

Siciliano di nascita, ho mosso i miei primi passi a Como, ho studiato nelle scuole della città e ho conseguito il diploma all’I.T.E.S. Caio Plinio Secondo.

Nel 2012 ho conseguito la Laurea Magistrale all’Università di Milano Bicocca e nel corso degli studi universitari ho svolto diverse supplenze quale Docente ITP di laboratorio informatica negli Istituti medi superiori della provincia di Como.

Attualmente svolgo la mia professione in centro città.

I miei ambiti/incarichi professionali in collaborazione del Tribunale di Como

  • Curatore fallimentare,
  • Consulente tecnico d’ufficio,
  • Amministratore di sostegno.

Sono specializzato nelle seguenti materie:

  • diritto fallimentare,
  • anatocismo, verifiche usura ed econometria bancaria,
  • valutazioni di azienda,
  • controllo di costi ed analisi delle redditività aziendali,
  • verifica analitico/statistica della sussistenza dei requisiti e calcolo delle indennità di fine rapporto nei contratti di agenzia.

Metto a disposizione dei cittadini le mie conoscenze, le mie passioni e le mie esperienze affinchè si possa rendere migliore il Paese dove viviamo.

Sono fermamente convinto che in Italia è ancora possibile sperare… ed il mezzo per poter tornare a sperare è un movimento politico, giovane, onesto e competente.

Lettera d’intenti

Il mio intento in Parlamento sarà quello di dare slancio ed opportunità ai giovani del nostro Paese, attraverso la decisa eliminazione delle norme che impediscono/ostacolano chiunque voglia costituire un'impresa.

Tutti devono avere l'opportunità di creare lavoro credendo nelle proprie capacità e nel proprio ingegno, attraverso il doveroso sostegno delle istituzioni.

Le mie attenzioni inoltre verteranno sulle tematiche che caratterizzano il nostro territorio:

  • i frontalieri: cittadini formati e qualificati nel nostro Paese costretti a migrare nella vicina Svizzera per ottenere un salario che rispetti gli standard di vita attuali, ma che a fronte di questo beneficio sono costretti a vivere nella precarietà e nelle vessazioni delle incertezze amministrative.
  • l'ambiente: la risorsa più grande è la natura, abbiamo l'onore di vivere in un territorio unico, che fruisce dei benefici del lago più bello al mondo e
    delle sue splendide montagne, la salvaguardia, la pulizia ed il rispetto sono un nostro obbligo non derogabile.
  • il turismo: l’Italia nell'ultimo decennio ha visto una progressiva deindustrializzazione per perdita di competitività e innovazione. Occorre riprogettare il lavoro in funzione delle risorse inimitabili, il territorio, le bellezze architettoniche e la nostra storia, elementi che vanno valorizzati al fine di creare lavoro per le prossime generazioni.

Ringraziando per l'attenzione, vi mando i miei più cari saluti ad ognuno di Voi

Forza ragazzi andiamo al Governo

Argomenti d’interesse

  • Startup e sviluppo delle imprese;
  • Frontalieri;
  • Ambiente;
  • Turismo.

Messaggio al lettore

Il 4 marzo abbiamo tutti una grossa opportunità, possiamo far si che il sogno di vedere una Italia che inizi a progettare il Suo futuro attraverso politiche innovative diventi realtà.

Il Vostro consenso verso una forza politica giovane e con sani principi rivolti al merito consentirà di realizzare tutto questo.

PARTECIPA. SCEGLI. CAMBIA.

Seguimi su Facebook

Giovanni Currò

2 mesi 1 settimana fa

Manovra: M5S, da Dombrovskis e Moscovici parole dannose "Ancora una…

Giovanni Currò

2 mesi 1 settimana fa

Insieme a Luca Migliorino e Paolo Giuliodori vi aggiorno sulla…

La fatturazione elettronica entrerà in vigore dal primo gennaio 2019 e il M5S lavora intensamente per migliorare la piattaforma digitale. La pubblica amministrazione deve smetterla di richiedere ai cittadini dati in suo possesso e, inoltre, c’è bisogno di una app facile e fruibile.
Stiamo lavorando per realizzare questi obiettivi: la fatturazione elettronica dovrà diventare il whatsapp dei contribuenti.

Giovanni Currò

2 mesi 1 settimana fa

Il mio intervento al V^ Congresso Nazionale Ordinario di UNCAT