Infopoint di una città turistica ???

559407_05070723_1_5694403_display 455511_6951745_130330027_20023523_display acqua-latte-o-un-infopoint-casa-del-dazio-da-sistemare-a-como_46b970d4-d9fb-11e3-94da-3897dadd8dde_display

Questo il racconto breve per possibili immagini… #como #infopoint #m5scomo

Questo lo sfogo che abbiamo ricevuto e pubblichiamo…

Buongiorno, 
Sono il gestore di una struttura ricettiva in centro Como, il giorno Domenica 8 Giugno 2014 mi accorgo di essere rimasto senza piantine della città, decido di andare all’ufficio del turismo per fare rifornimento e con grande stupore vedo che l’ufficio in questione la domenica è chiuso.
Mi giro per andare verso l’infopoint posto di fianco al Duomo e vengo fermato da alcuni turisti che come me restano meravigliati del fatto che l’ufficio fosse chiuso nonostante la città sia piena di turisti.
Da cittadino comasco prima e poi da gestore mi improvviso guida turistica e accompagno alcuni anziani turisti verso l’infopoint ma, stupore, arrivando noto sulla porta d’ingresso un bel cartello con la scritta ” TORNO SUBITO “, spiego ai miei “seguaci” di avere qualche minuto di pazienza, ma dopo circa 5′ di attesa mi salutano e se ne vanno dicendo che si sarebbero arrangiati.
Dopo circa altri 10′ arriva una signora molto trafelata che gentilmente si scusa del fatto di aver dovuto chiudere temporaneamente l’ufficio ma non poteva resistere ad un bisogno fisico impellente.
La stessa lamentava il fatto di aver chiesto una persona per poterla aiutare e sostituire in questi momenti ma la risposta del comune è stata picche.
Mi sono fermato fuori dalla porta, nel giro di pochi minuti l’ufficio era pieno di turisti che volevano informazioni e l’impiegata con molta difficoltà, non perché non fosse in grado, ma perché le persone erano veramente tante e a fatica riusciva a districarsi dalle tante domande che gli venivano poste.
Questa in poche parole è la situazione che i turisti domenicali trovano a Como, non sarebbe meglio con i soldi raccolti, pagati dagli stessi turisti con la tassa di soggiorno, dare l’opportunità a qualche universitario di poter dare una mano a questi due uffici per fornire un servizio migliore per tutti quei turisti che ancora hanno voglia di venire a spendere soldi nella nostra città nonostante tutti i problemi che la precedente e anche l’attuale amministrazione sta causando.
Sono un cittadino comasco che è stufo di vedere da troppi anni maltrattare la sua bella città.
Distinti saluti
Paolo Corbetta

Che questo non resti solo uno sfogo ma che diventi punto di partenza del cambiamento che in tantissimi ci stiamo aspettando per Como!

Consegneremo un interrogazione per capire cosa vogliamo fare di Como.

About Luca Ceruti (431 Articles)
Ex Consigliere Comunale Comune di Como