Mario …

Mario non ti resta che l’amore … Mario ma hai capito la canzone…  Mario non ti resta che ascoltare l’eco che hanno messo nel finale ….

Canzone triste, malinconica, dell’intrepido Mario che sfida il mondo senza capire che il mondo lo sopprimerà inesorabilmente. Parole della canzone magistralmente scritta e interpretata oltre che cantata da Enzo Jannacci, che inevitabilmente collego ogni volta che incrocio Lucini in giro per Como oppure nei corridoi che collegano le varie sale del comune di Como.

Un Mario che sorride arrogante per nascondere la sua incapacità a gestire situazioni troppo grandi per il suo “ essere”.

Un Mario che troppo spesso pare essere arrivato lì “un po’ per caso”.

Mario, quello della canzone, il playboy che s’inventa una film tutto suo, l’altro Mario, il sindaco, che sguainata la spada difende tutti i suoi capitani di sventura… perché è una sventura l’avventura della giunta Lucini.

Giunta fatta da incapaci, che è incapace a gestire una città sotto assedio, anche se, ad onore del vero, molto meno soffocante di altre città, da una crisi che non trova una fine.

Novello Mario “Brancaleone” che assemblata alla bene meglio un esercito di avventurieri  s’era apprestato a governare la città, dopo anni di amministrazioni “allegre”,  al grido di “Como cambia Passo con Mario Lucini”.

Como cambia passo con Mario Lucini … che forse s’intendeva il passo dei gamberi?

Como scende nella classifica nazionale della qualità della vita. Il capoluogo lariano è fermo alla 42esima posizione, perdendo 6 piazzamenti rispetto al 2012.

  • Tenore di vita: Como al 40esimo posto ( in peggioramento)
  • Affari e lavoro: tracollo del Comasco, fermo al 61esimo posto
  • Servizi, ambiente e salute: Como 22esima (ma perde piazzamenti rispetto al 2012), bene sul fronte della sanità
  • Popolazione: 69esimo posto
  • Sicurezza: Como città sicura, al 19esimo posto nazionale e sul podio delle lombarde. Ma è prima per ftruffe e frodi informatiche.
  • Tempo libero: 72simo posto

Fonte http://www.ilgiorno.it/como/cronaca/2013/12/02/990798-qualita-vita-classifica.shtml

Che convenga a questo punto fermarsi e ragionare sarebbe non solo auspicabile , ma assolutamente necessario.

Anche il giornale “La Provincia”, pare l’abbia capito, e con gli articoli degli ultimi mesi sembra sia intenzionata a chiedere un cambio di marcia.

Mario basta difendere assessori come Cavadini, Introzzi e Gerosa.

Mario basta comportarsi da Ponzio Pilato in diatribe fra assessori incapaci e dirigenti arroganti.

Mario basta non ascoltare i commercianti, le associazioni, i cittadini.

Mario “basta”, così non può più andare avanti.

Il tuo programma è fallito, non solo per i capitani incapaci ed incompetenti di cui ti sei circondato, ma soprattutto a causa tua.

Mario prendine atto, di sicuro sei una persona onesta, seria, ma non sei e non sarai mai capace di governare Como.

“ A ves trop bun sà pasa per ….. “

Marino
About Luca Ceruti (431 Articles)
Ex Consigliere Comunale Comune di Como

I commenti sono bloccati.