Mezzi pubblici… istruzioni per l’uso

Palio del Baradello, iniziative ai giardini a lago per la settimana della mobilità. (European Mobility week)

Città strapiena.

Benché gli autobus di Asf fossero gratuiti, in molti hanno preferito farsi la coda in auto durante il caos causato dalla sfilata storica.

Questo il resoconto della domenica passata a Como.

Trovo normale che l’iniziativa del bus gratuito non abbia avuto successo:

Primo: pochissimi lo sapevano perché mica tutti leggono i giornali locali, che tra l’altro hanno relegato l’avviso in una smorta righetta!

Secondo: gli orari erano quelli domenicali, cioè circa la metà delle corse infrasettimanali… non certo una frequenza che inviti a prendere i mezzi.

Terzo: gli orari affissi alle stazioni non corrispondono a quelli reali del transito dei mezzi… ho chiesto diverse volte agli autisti di mostrarmi le loro tabelle orarie di viaggio… risultato: non c’è praticamente corrispondenza con quelli pubblicizzati alle fermate.

Quarto: in nessuna fermata che io sappia c’era un avviso dell’inziativa…

Conclusione: mal organizzata e peggio pubblicizzata questa iniziativa non poteva in nessun modo avere successo.

Sapranno i nostri amministratori trarne i dovuti insegnamenti?

Ai posteri l’ardua sentenza…

Intanto per chi usa i bus a Como oggi l’esperienza di viaggio non è mai ne troppo piacevole ne tantomeno comoda!