Per un pugno di €uro

Cari Amici
Chi si riconosce negli ideali del Movimento Cinque Stelle desidera una politica dei cittadini per i cittadini.
I finanziamenti pubblici, palesi ed occulti hanno ammalorato la politica italiana fino a farla incancrenire.
Il Movimento Cinque Stelle rifiuta in toto il sistema di una politica ingrassata e dopata con denaro pubblico.

Ma un po’ di soldi servono!
Servono per le piccole spese organizzative degli eventi informativi e culturali.
Servono per le piccole esigenze di un Movimento che non ha segreterie avide ma che ha saltuariamente ha bisogno di noleggiare una sede.
Servono per proporre al pubblico gazebo dignitosi, per stampare notiziari, per mantenere un sito web, e per altre cosine.
Tutta roba stra economica e nemmeno lontanamente paragonabile al profluvio di denari di cui dispongono attualmente i partiti politici che accettano finanziamenti, cioè tutti quanti con la sola notevole, virtuosissima eccezione del Movimento Cinque Stelle.

Dove trova un Movimento come il nostro le risorse (pur minuscole) che gli permettono di andare avanti nell’azione riformatrice?
Ovvio: nell’autofinanziamento, e dove sennò ?!

Considerate il dovere morale di provvedere alle spese delle nostre/vostre attività con il corrispettivo di un caffè a settimana.
UN EURO a settimana moltiplicato per i 300 e passa iscritti al MeetUP di Como basterebbero abbondantemente per poter mettere in cantiere iniziative davvero forti e valide di propaganda.
Parlo di concerti, di affitto di sale per convegni, di spettacoli, di conferenze con esperti qualificati nelle più varie materie…
Un EURO a settimana fanno cinque euro al mese per iscritto e quindi 1500 euro al mese da utilizzare, in modo trasparente, per andare avanti.

L’alternativa è…   Non c’è!    Semplicemente

L’alternativa è scomparire nell’irrilevanza, mentre governi sempre più rapaci proseguiranno l’opera di spoliazione dei vinti (tutti noi) in favore dei vincitori (la casta auto perpetuantesi). Fatti quattro conti, persino dal punto di vista di un taccagno c’è convenienza a finanziare il M5S.

Per favore: commentate questa mia proposta (qui o sul MeetUp come preferite) se la ritenete valida e giustificata.
Troveremo insieme un sistema efficiente di contribuzione del vostro caffè offerto alla libertà dalla casta, della vostra fetta di pizza offerta per nutrire il primo e finora unico Movimento politico italiano che davvero non mette mano nei vostri portafogli ( e non a vostra insaputa).

Dice un tizio: “IO vi HO votato e VOI non avete fatto niente” oiboh!
Di quelli che mi parlano così non ne posso davvero più, viene una gran voglia di sfoderare il vecchio grido di battaglia di Beppe: “Ma vaff…”
Si può votare il PDL, si può votare il PD eventualmente oppure tutti gli altri se ancora ne avete lo stomaco.
Ma il M5S si vota solo se si partecipa, anche solo offrendo un euro, il costo di un caffè a settimana per mandarlo avanti.

CITTADINI ATTIVI, CITTADINI PARTECIPI
Pensateci seriamente per favore!

I commenti sono bloccati.