regolamento rifiuti in Consiglio Comunale

MONDO-RIFIUTI-Copia

Questo regolamento è arrivato dopo l’entrata in vigore del nuovo sistema di raccolta differenziata.

Avremmo preferito invece che fosse stato proposto e condiviso non al termine di questo processo , che cambierà il rapporto tra i cittadini e la raccolta dei rifiuti , ma che fosse stato discusso prima.

Questo regolamento interviene su una raccolta differenziata che si accontenta di raggiungere i minimi previsti dalla normativa europea, e’ una raccolta differenziata che non fa onore al suo nome.

Un bando, redatto dalla precedente amministrazione, che abbiamo cercato di bloccare come M5s nel dicembre del 2012 in uno dei primi atti dal nostro insediamento in questa amministrazione.

Gia allora avevamo potuto toccare con mano il poco coraggio che questa giunta ha dimostrato in tutti i suoi atti, l’elenco potrebbe essere lunghissimo, dal registro delle coppie di fatto ecc. sempre provvedimenti poco corraggiosi e poco innovativi questa raccolta differenziata, così come voluta, e perseguita , questa raccolta differenziata che si accontenta dei minimi del 65% , obsoleta con un contratto oneroso e lunghissimo , molto più lungo della media delle concessioni che le amministrazioni concedono alle società appaltatrici.

Con paletti di controllo labili e imprecisi, ancora oggi noi non sappiamo dove e come Aprica smaltirà i rifiuti se non con una dizione generica .

Questo e’ un bando che questo consiglio ha voluto e questo consiglio non ha saputo impegnarsi in altre direzione forse più difficili e problematiche ma che offrivano una opportunità di rientrare in quella fascia di amministrazioni che hanno dai rifiuti delle reali risorse economiche.

Oggi meno di 2 anni dopo, all’entrato in vigore abbiamo avuto modo di sentire da parte di tanti se non di tutti che non è buono . Lo stesso assessore, allora lo difese. Ci spiegò come fu concertato tra minoranza e maggioranza nella scorsa amministrazione e come ci avrebbe portato nel futuro.

Se lo sta facendo lo sta facendo a passi piccolissimi, che ci porteranno si spera, e lo spera ancora di più l’assessore Magatti entro la fine dell’anno secondo le sue dichiarazioni, a quel 65% di obbiettivo di differenziata che ribadiamo ancora una volta non è altro che il MINIMO previsto dalla legge , per cui non si millanti risultati eccezionali questo non è altro che l’ obbiettivo MINIMO di legge!

Si direbbe il 6 stiracchiato dello studente svogliato che se solo si fosse impegnato di più avrebbe ottenuto di più , e il comune e i cittadini di Como meriterebbero di più!

Non era sufficiente per noi allora, non lo è ora e non lo sarà ancora di più negli anni a venire, troppo poco!

Non si è avuto il coraggio di dire no, di accettare di rivedere il bando, perseguendo certo una strada difficile , ma fatto anche da altre amministrazioni più coraggiose , avrebbe potuto essere la sopraggiunta pubblica utilità, di mettere in discussione il compitino che ora ci accorgiamo fatto maluccio

E la colpa? del bando di gara, dello scritto… la politica da solo l’indirizzo… signori bla bla!!!

beh quest’aula ha dato un indirizzo lunedì ad esempio e passa in silenzio…

Vi siete accorti?  1 emendamento mixato:

  • Chi abita in case singole ha l’opportunità di tornare a casa anche tardi senza il timore di trovarsi le segnalazioni, di lasciar lì i contenitori fino alle 21.00. Quanti sono?
  • Chi invece abita in più 5 unità abitative DEVE entro le 14.00 ritirare tutto.

Quest’aula ha deciso così! ha messo la forma prima della sostanza.

Chi non ha un dipendente adibito a fare queste operazioni di ritiro
DEVE tornare a casa in pausa pranzo, oppure assumere qualcuno..
Possiamo vederla così…  creiamo posti di lavoro!  che lungimiranza questo consiglio!!!

Ma l’attenzione dei pendolari vale solo per le casette singole??!?!?!!!
Chi esce la mattina e torna alla sera e abita in un condominio, PAGA!

Ma abbiamo fatto in fretta a votare… tutti diretti,
SIGNORI RIFLETTIAMO MEGLIO SU COME VOTIAMO PER FAVORE!!!
ora lasciamo questo alla cittadinanza, contenti?

Ci lamentiamo del bando e peggioriamo appena possiamo le cose… mah

VOTO NEGATIVO

About Luca Ceruti (431 Articles)
Ex Consigliere Comunale Comune di Como