Sfiducia Lucini, dichiarazione di voto

Questa la dichiarazione di Voto del Movimento 5 Stelle a Como, alla mozione di sfiducia al Sindaco Lucini

Non siamo qui a parlare delle belle cose fatte, faceva schifo la città prima, per fortuna ne fa un po’ meno ora.

Le cose belle fatte, grazie di esservi attivati per i quartieri, ci mancherebbe. Nel mentre Breccia, Rebbio, Camerlata, Civiglio, Como Borghi, Albate, Lora stanno ancora aspettando il loro turno.

Chi ha fortemente voluto le assemblee di zona di cui vi gonfiate la partecipazione?

E si gli uffici ora si riunisco.. purtroppo davanti al GIP!

Siamo qui a discutere della situazione criminale che si stava instaurando e su cui non si sono fatti controlli.

Chi doveva vigilare doveva controllare, è la sua funzione.

Invece nessuno o quasi ha parlato di questo: OMERTA’ IN SALSA COMASCA

Perchè noi qui oggi ci siamo per denunciare una situazione ormai instaurata. A denunciare chi doveva controllare. Nella replica il sindaco non ha proprio citato questi aspetti.

Non si è parlato della mancata descrizione del metodo di lavoro adottato dagli uffici comunali… sia di chi amministra sia di chi ha amministrato, quella destra che ben conosce l’ambiente e l’andamento dei lavori.

Capi di imputazione che riguardano la turbativa d’asta e furbetti, quanto squallidi, SPACCHETTAMENTI artificiosi anti bando, solo un cieco non vede, ma è comunque sempre in grado di sentire la gravitazione sempre degli stessi nomi.

Su questo è quello che ci dicono ANAC, Procura, Magistrato, su queste cose indagano!

14 miliardi per il salotto buono ho sentito dire… beh ora voi avete messo 33 milioni in quel salotto!

SFIDUCIA senza numeri, per forza. Come possiamo sperare nella sinistra comasca? in PACO SEL?

Cosa fa? inscena un tentativo di salvarsi la faccia , le dicevo ieri che inizieranno gli smarcamenti, le dicevo che sarà indicato come solo ed unico responsabile da chi le è, a voce, più vicino e di supporto… si inizierà con piccoli segnali, “non c’ero quando si prendeva quella decisione ero impegnato guardate i verbali” “io non ho votato”, “è stata una decisione del sindaco” “era un suo dovere”!

(NDA avrei voluto aggiungere, ma il tempo è tiranno) I comaschi ci stanno osservando,non sono stupidi, quello che voi chiamate stile verrà giudicato alle prossime elezioni. Avete avvallato questa maggioranza e ne siete parte integrante. Vi riempite la bocca di socialità, bene comune, volete ancora più soldi per il vostro assessorato. Allora si che hanno senso i dati della consigliera Lissi, ha parlato di 1/4 di bilancio per il sociale, alllora si che servono gli spacchettamenti!… L’assessore Magatti li ha spesi eccome ma non solo per il sociale, c’è anche l’ambiente e non è poco… Come possiamo credere che l’assessorato con il portafoglio più gonfio rinunci a tutto questo a 1 anno dal mandato? “giustamente” non gli conviene! 

“NOI ABBIAMO FATTO!” e via con la 5a candidatura a sindaco… giusto?

Oggi non ci accingiamo a votare solo una sfiducia al sindaco, ma ci accingiamo a votare sul futuro di questa città, a dichiarare se volete o non volete che in città si respiri un vero cambio di passo… non solo quello annunciato.
Se davvero volete attuare il cambiamento vero in città, lasciatelo fare a chi non ha vincoli di nessun genere.
Chi per il bene dei cittadini, vede, sente e parla, ma sopratutto CONTROLLA …. e nulla copre o nasconde.

Luca Ceruti

Portavoce Movimento 5 Stelle COMO

About Luca Ceruti (431 Articles)
Ex Consigliere Comunale Comune di Como

I commenti sono bloccati.