Sogno di una notte di mezza estate

Il PD fa quadrato attorno a sindaco?

Per quello che ci riguarda può fare tutte le figure che gli pare!

Tutti i poligoni e tutte le coniche, regolari, eccentriche… quel che gli pare, il risultato non cambia di una virgola: hanno sbagliato e devono pagare!

Guardate amici miei che questi non hanno davvero capito niente:

Credono di cavarsela alla solita maniera e cioè con un: “Vabbé… non facciamo le paratie, sistemiamo tutto e…. amici come prima!”.

La parolina chiave (attenzione) è “facciamo”.

E no cari sciuponi, pasticcioni e vanagloriosi, voi non dovete fare proprio più un bel niente che non sia levarvi da Palazzo Cernezzi per sempre!

Perché il trucchetto purtroppo finora ha sempre funzionato e lorsignori sperano che funzioni in eterno. Il metodo è questo:

Si fa un barbatrucco politico, ci si compatta col PD comunale, che si compatta col PD regionale che fa intervenire qualche ministro del governo nazionale (dove comanda il PD) e si aggiusta tutto all’italiana …magari calmando pure con qualche leggina ad hoc gli appetiti giustizialisti di Cantone.

Poi si strapaga SACAIM coi nostri soldi per andarsene (la si strapaga dopo aver fatto solo bei disastri perché nessuno deve restare a bocca asciutta).

Infine si chiamano i salvifici “Amici di Como” che tirano qua l’amichetto archistar e tutta la bella congrega di affaristi che gli ruota attorno… e così nuovo progetto, nuovi rendering, nuovo appalto ai soliti, più leggero e tutto bellino… tutti felici… ???

No! Non andrà così signor Sindaco e signora Giunta e signora Maggioranza, o almeno non andrà così se i comaschi sapranno dimostrare di non essere solo una massa di frontalieri beoti, come sembra ve li rappresentiate, che rientrando a casa se ne fregano della loro città, di chi l’amministra e di come si è ridotta uno schifo negli anni.

Non andrà così perché ci saremo noi a vigilare su tutto e su tutti, lo abbiamo sempre fatto ma da ora diverrà un lavoro sistamatico.

La vostra geometria del piano aggiustacazzate non mi piace affatto. Fate tutti i quadrati che volete… dureranno poco!

Se un lungolago ci sarà non sarà quello di nessuna archistar: lo progetteranno i cittadini con un lavoro condiviso da chi ha voglia e un briciolo di competenza per farlo e poi verrà scelto e votato dai cittadini stessi.

E questo sarà l’avvio per un modo di amministrare che noi chiamiamo Modello Como a Cinque Stelle, ma chiamatelo pure come vi piace, purché sia lo stesso nella sostanza…

Avremo modo di tornarci su più volte nei prossimi mesi…

La maggioranza fa quadrato? E noi facciamo invece un bellissimo sogno di mezza estate che prepari le estati future di Como…

Intanto cominciate a pensarci se vi va…

e attivatevi che la posta in gioco è alta!

(per favore rispondete anche qui sul sito, non solo su facebook)

fulvio.

 

 

I commenti sono bloccati.