Tenga il resto

Proponiamo a Como di introdurre una buona iniziativa che sta avendo successo in altri comuni.

Con una Mozione si chiede all’amministrazione di Como di attivarsi e impegnarsi per

  • a valutare di introdurre e promuovere un’iniziativa di tal genere in tutto il territorio comunale
  • a predisporre tutto ciò che è necessario per coinvolgere le associazioni di categoria e sensibilizzarle sul tema
  • ad interfacciarsi con il Comune di Monza per avere contezza dei risultati della campagna fino ad ora acquisiti e per valutarne l’efficacia

 

Questo il testo della mozione:

Oggetto: Tenga il resto

Considerando la particolare vocazione turistica della città di Como e avendo a riferimento le iniziative:

– “TENGA IL RESTO” CAMPAGNA CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE www.cial.it/news/tenga-il-resto

– “IL BUONO CHE AVANZA” www.ilbuonocheavanza.it

Considerato che

  • il Comune di Monza, il 29 ottobre 2014, ha promosso la campagna “Tenga il resto” al fine di sensibilizzare i cittadini sul tema dello spreco alimentare e del recupero dei pasti non completamente consumati (http://www.comune.monza.it/it/servizi/Ambiente-e-Verde/Tenga-il-resto/)
  • nei ristoranti della città di Monza che espongono la locandina è possibile richiedere che il pasto non consumato venga confezionato in comode vaschette in alluminio da portare a casa, senza alcuna spesa aggiuntiva.
  • la campagna “Tenga il resto” è promossa dal Comune di Monza, e realizzata in collaborazione con Confcommercio di Monza e il Consorzio nazionale per il recupero degli imballaggi in alluminio (Cial), che ha fornito 100.000 vaschette recanti sul coperchio lo slogan ed i loghi dei partners.
  • Che l’iniziativa, ideata per sensibilizzare la cittadinanza su importanti obiettivi come la riduzione del consumo di risorse naturali e di energia connessi con la produzione del cibo e delle relative materie prime e la diminuzione di rifiuto organico, è espressione dei diversi impegni che l’Amministrazione di Monza ha recentemente assunto in materia di lotta allo spreco alimentare e alla riduzione di rifiuti.
  • Che nel Comune di Monza la durata della campagna è di almeno un anno.
  • Che l’andamento della stessa verrà monitorato e i risultati saranno quantificati sia mediante un aggiornamento costante del numero di vaschette distribuite ai ristoratori, forniti di una dotazione iniziale, sia attraverso una stima della riduzione dei rifiuti organici ritirati presso le attività aderenti, nell’ambito della raccolta “porta a porta” comunale.

Tenuto conto

  • Che la raccolta differenziata è fiore all’occhiello di questa amministrazione
  • Che gli esercizi ristoratori influiscono profondamente sulla quantità di rifiuti prodotti

Si impegna Sindaco e giunta

  • a valutare di introdurre e promuovere un’iniziativa di tal genere in tutto il territorio comunale
  • a predisporre tutto ciò che è necessario per coinvolgere le associazioni di categoria e sensibilizzarle sul tema
  • ad interfacciarsi con il Comune di Monza per avere contezza dei risultati della campagna fino ad ora acquisiti e per valutarne l’efficacia
About Luca Ceruti (431 Articles)
Ex Consigliere Comunale Comune di Como

I commenti sono bloccati.